Le Giornate dottorali

Le «Giornate dottorali del Centro Pio Rajna» contraddistinguono il nuovo corso delle attività didattiche del Centro, e costituiscono ormai un appuntamento importante e prestigioso.

Il progetto nasce nel febbraio del 2018 con l’avvio di seminari riservati a dottorandi o dottori di ricerca in diversi settori scientifici (lingua, letteratura, filologia italiane), e sono dedicati, alternativamente, a un argomento di natura tematica e a uno di natura metodologica.

Il Comitato organizzatore è composto dai Proff. Enrico Malato, Presidente del Centro Pio Rajna, Andrea Mazzucchi, Vicepresidente, Giulio Ferroni (coordinatore), Marco Cursi, Luca Marcozzi, Roberto Rea, Emilio Russo, Pasquale Stoppelli.

Per ogni seminario il Comitato organizzatore seleziona 12 dottorandi, o dottori di ricerca, tra coloro che presentano domanda di partecipazione, con l’obiettivo di mettere a confronto, in un’occasione di alta specializzazione, i giovani studiosi italiani e stranieri più promettenti.

Lo schema prevede che i lavori siano introdotti da una lezione magistrale di uno studioso di provata competenza sugli argomenti in oggetto, e proseguano con comunicazioni dei partecipanti su loro ricerche in corso.
Alla fine di ogni comunicazione segue ampia discussione dei partecipanti con i membri del Comitato organizzatore.
Da ultimo, le relazioni più significative vengono proposte dal Centro ai Comitati scientifici di varie riviste per la pubblicazione.

 

SEMINARI REALIZZATI

1) 22-23 febbraio 2018: Metamorfosi (con lezione introduttiva di Guido Paduano – Università di Pisa)
2) 22-23 novembre 2018: Testi e editori (con lezione introduttiva di Pasquale Stoppelli – Sapienza, Università di Roma)
3) 28 febbraio-1 marzo 2019: Geografia e storia della letteratura italiana dalle origini alla contemporaneità (con lezioni introduttive di Giulio Ferroni – Sapienza, Università di Roma e Luciano Formisano – Università di Bologna)
4) 21-22 novembre 2019: Testi letterari italiani in movimento. Opere a redazioni plurime (con lezione introduttive di Paola Italia – Sapienza, Università di Roma)

 

 

Vai ad inizio pagina