Giornata celebrativa dei 750 anni della nascita di Dante

Una giornata riservata al ricordo di Dante Alighieri, in occasione del 750°anniversario della sua nascita, per aprire solennemente le celebrazioni dantesche.

La cerimonia è stata aperta dal Presidente del Senato, Pietro Grasso, e si è poi articolata in varie manifestazioni, anche di interesse mediatico: esecuzione di musiche dedicate a Dante (in particolare un Canto dalla ‘Vita nuova’, musica originale di Nicola Piovani, composta quale speciale omaggio al Poeta per il 750° anniversario della nascita: esecuzione dello stesso Piovani al piano, accompagnato dalla voce del soprano Rosa Feola; prima esecuzione pubblica); lettura e breve illustrazione di pagine dantesche (Roberto Benigni ha proposto una sua nuova lettura della pagina più alta, il canto XXXIII del Paradiso, con l’arrivo di Dante al cospetto di Dio); esibizione di moderne edizioni di Opere e documenti danteschi, nonché riproduzioni in facsimile di antichi codici miniati e altre testimonianze artistiche, antiche e moderne, per Dante; tra le quali un contributo originale dell’artista trentino Domenico Ferrari, che ha elaborato una sua interpretazione figurata per ora della prima cantica (L’Inferno di Dante illustrato), articolata in 36 acqueforti – una per ciascuno dei 34 canti, di grande formato, precedute e seguite da un ritratto di Dante e da una interpretazione della mostruosa testa di Lucifero –, a sua volta particolare omaggio a Dante per le la ricorrenza del Settecentocinquantenario (prima esibizione pubblica).

La “giornata” in Senato ha avuto poi un séguito a Villa Altieri, sede del Centro Pio Rajna, e al Palazzetto degli Anguillara, sede della Casa di Dante in Roma, con altri 2 eventi: un Forum sul tema Celebrazioni dantesche per i 750 anni dalla nascita di Dante e il Convegno internazionale sul tema Dante fra il Settecentocinquantenario della nascita (2015) e il Settecentenario della morte (2021).

 

Vedi galleria fotografica

 

Allegati

Vai ad inizio pagina